facebook vkontakte e signs star-full

Cefaclor Eg - 6cpr 750mg Rm - foglio illustrativo

Forma: Compresse rilascio modificato
Principio attivo: Cefaclor Monoidrato

Denominazione

CEFACLOR EUROGENERICI 750 MG COMPRESSE A RILASCIO MODIFICATO

Formulazioni

Cefaclor Eg - 6cpr 750mg Rm

Categoria farmacoterapeutica

Antibatterici beta-lattamici.

Principio attivo

Cefacloro.

Eccipienti

Ipromellosa, mannitolo, povidone, magnesio stearato, silice colloidale, propilenglicole, titanio diossido.

A cosa serve

Trattamento delle forme piu' gravi delle seguenti infezioni: bronchiteacuta e riacutizzazione della bronchite cronica; faringite e tonsilli te; infezioni della pelle e tessuti molli; infezioni non complicate delle basse vie urinarie.

Controindicazioni

Ipersensibilita' al cefacloro monoidrato o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati e alle altre cefalosporine o penicilline.

Posologia

Cefaclor viene somministrato per via orale e puo' essere assunto indipendentemente dai pasti. Comunque, l'assunzione contemporanea di cibo aumenta l'assorbimento di cefaclor. Le compresse devono essere assunte intere, e quindi non spezzate, frantumate o masticate. Faringiti, tonsilliti ed infezioni della pelle e tessuti molli: 750 mg 2 volte al giorno. Infezioni non complicate delle basse vie urinarie: 750 mg 2 volteal giorno. Bronchiti: 750 mg 2 volte al giorno. Nel trattamento delle infezioni causate da S. pyogenes (streptococchi di gruppo A) la terap ia con cefaclor dovrebbe essere continuata fino a 10 giorni.

Conservazione

Conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C.

Avvertenze

Prima di istituire la terapia con il cefaclor, deve essere attentamente valutato il rapporto beneficio/rischio per il singolo paziente, in particolare si raccomanda di effettuare una attenta anamnesi familiare ed individuale relativamente alla comparsa di reazioni da ipersensibilita' a questo o ad altri medicinali. Si deve attentamente valutare se il paziente e' risultato precedentemente ipersensibile alle cefalosporine ed alle penicilline. I derivati della cefalosporina C dovrebbero essere somministrati con prudenza ai pazienti penicillino-sensibili. Visono prove di una parziale allergenicita' crociata tra le penicilline e le cefalosporine. Pertanto devono essere adottate precauzioni utili a prevenire reazioni indesiderate. Vi sono stati pazienti che hanno a vuto gravi reazioni (compresa l'anafilassi) in seguito alla somministrazione di penicilline o cefalosporine, reazioni IgE mediate che si manifestano solitamente a livello cutaneo, gastroenterico, respiratorio ecardiocircolatorio. I sintomi possono essere: ipotensione grave ed im provvisa, accelerazione e rallentamento del battito cardiaco, stanchezza o debolezza insolite, ansia, agitazione, vertigine, perdita di coscienza, difficolta' della respirazione o della deglutizione, prurito generalizzato specialmente alle piante dei piedi e alle palme delle mani, orticaria con o senza angioedema (aree cutanee gonfie e pruriginose localizzate piu' frequentemente alle estremita', ai genitali esterni eal viso, soprattutto nella regione degli occhi e delle labbra), arros samento della cute specialmente intorno alle orecchie, cianosi, sudorazione abbondante, nausea, vomito, dolori addominali crampiformi, diarrea. Se si dovesse verificare una reazione allergica a cefaclor, sospendere la somministrazione del farmaco. Il trattamento con antibiotici ad ampio spettro, incluso cefaclor, altera la normale flora del colon edetermina un aumento numerico dei clostridi. E' stato dimostrato da v ari studi che una tossina prodotta dal Clostridium difficile e' la principale causa della diarrea grave associata alla terapia antibiotica, inclusa la colite pseudomembranosa. Pertanto e' importante considerarequesta diagnosi in pazienti che sviluppano diarrea durante la terapia con questi antibiotici. Come con altri antibiotici, durante il tratta mento con cefaclor, deve essere tenuta in considerazione la possibile insorgenza di microrganismi resistenti che puo' esitare in una superinfezione per la quale si dovranno adottare le opportune misure del caso. Uso pediatrico: l'efficacia e la tollerabilita' nei bambini non e' stata ben stabilita. Il cefaclor dovrebbe essere somministrato con cautela ai pazienti con funzionalita' renale fortemente ridotta. In tali condizioni, il dosaggio sicuro dovrebbe essere inferiore a quello generalmente consigliato. Dopo somministrazione di cefaclor possono evidenziarsi delle reazioni falsamente positive al glucosio urinario. Queste sono state osservate sia con le soluzioni di Benedict e Fehling che con il Clinitest, ma non con il Test-Tape (test enzimatico per la glicosuria, Lilly).

Interazioni

L'entita' di assorbimento di cefaclor diminuisce se entro un'ora dall'assunzione dell'antibiotico vengono somministrati antiacidi contenentiidrossido di magnesio o alluminio, mentre gli H2-bloccanti non altera no la velocita' e l'entita' dell'assorbimento di cefaclor. Similmente agli altri antibiotici beta-lattamici, l'escrezione renale di cefaclore' inibita dalla somministrazione di probenecid. Nel corso degli stud i clinici non sono state osservate altre interazioni significative confarmaci.

Effetti collaterali

Dopo somministrazione orale di cefaclor in studi clinici, e' stato osservato un basso numero di effetti indesiderati (con percentuale d'incidenza generalmente inferiore all'1%), la maggior parte dei quali eranodi natura lieve e transitoria. Le reazioni avverse considerate correl abili al trattamento con cefaclor vengono qui riportate. Gli effetti indesiderati sono elencati di seguito in base alla classificazione per sistemi ed organi secondo MedDra. Le frequenze sono definite come: molto comune (>=1/10), comune (>=1/100; =1/1.000; =1/10.000 a

Gravidanza e allattamento

Non vi sono studi specifici e ben controllati in donne gravide e, poiche' gli studi sulla riproduzione animale non sempre sono predittivi della risposta nell'uomo, questo farmaco durante la gravidanza dovrebbe essere usato solo se chiaramente necessario. L'uso di cefaclor duranteil travaglio ed il parto non e' stato studiato; pertanto il farmaco d ovrebbe essere somministrato solo in caso di accertato bisogno. Piccole quantita' di cefaclor sono state ritrovate nel latte materno dopo lasomministrazione di dosi singole di 500 mg. Durante l'allattamento si raccomanda cautela nell'uso del farmaco.

Prezzo

Cefaclor Eg - 6cpr 750mg Rm

Eg Spa ~
  • Compresse rilascio modificato • senza ricetta
    9.16€

Ricerche Correlate Cefaclor Eg - 6cpr 750mg Rm

Altaclor - 6cpr 750mg Rm

C.T. Lab.Farmaceutico Srl ~
  • Compresse rilascio modificato • permesso di prescrizione
    9.16€

Bactigram - 6cpr 750mg Rm

Magis Farmaceutici Srl ~
  • Compresse rilascio modificato • permesso di prescrizione
    9.16€

Bactigram - 8cps 500mg

Magis Farmaceutici Srl ~
  • Capsule rigide • senza ricetta
    6.29€

Bactigram - Gratxsosp 250mg/5ml

Magis Farmaceutici Srl ~
  • Granulato per sospensione orale • permesso di prescrizione
    7.68€

Cefaclor Abc - 8cps 500mg

Abc Farmaceutici Spa ~
  • Capsule • senza ricetta
    7.12€

Cefaclor Abc - Os Grat 250mg/5ml

Abc Farmaceutici Spa ~
  • Granulato per sospensione orale • permesso di prescrizione
    7.68€

Cefaclor Doc - Sosp 100ml 250mg/

Doc Generici Srl ~
  • Granulato per sospensione orale • senza ricetta
    7.68€

Cefaclor K24 - 8cps 500mg

K24 Pharmaceuticals Srl ~
  • Capsule rigide • permesso di prescrizione
    6.41€
Questo sito utilizza i cookie. Continuare a usare risorsa, accetti i termini e le politiche dell'elaborazione dei dati personali.